Molti dolci hanno tra gli ingredienti principali il burro, che conferisce friabilità e quel sapore caratteristico che ritroviamo soprattutto nei biscotti. A volte però può risultare poco digeribile e pur essendo di alta qualità resta un prodotto poco salutare.

È per questo che da tempo cerco soluzioni alternative e più salutari che diano gli stessi risultati del burro. Dopo svariati esperimenti, con Reolì ho trovato quello che cercavo, a cominciare dalla frolla perfetta!

La crostata al limone è un dolce fresco e leggero, pochi ingredienti di qualità per un grande risultato!

Per la base:

  • 2 uova
  • 125 gr di zucchero
  • 125 gr di reolì extravergine (in alternativa girasole o misto)
  • 400 gr di farina debole
  • Scorza grattugiata di 1 limone non trattato
  • 2 cucchiaini di lievito vanigliato

Iniziamo lavorando Reolì con lo zucchero e la scorza di limone a media velocità.

Quando saranno ben amalgamati aggiungiamo le uova e setacciamo insieme la farina e il lievito

E aggiungiamoli un po’ alla volta all’impasto.

Una volta incorporata tutta la farina la nostra frolla è pronta! Ne facciamo un panetto, lo avvolgiamo nella pellicola e la facciamo riposare in frigo almeno mezz’ora.

Dopo il riposo in frigo, stendiamo una sfoglia di circa 4 millimetri (possiamo farlo tra 2 fogli di carta forno per evitare di spolverizzare ulteriore farina sulla superficie e spostarla in modo più agevole nello stampo), bucherelliamo il fondo con una forchetta, e inforniamo a 180 gradi in forno già caldo per 25 minuti circa (deve essere dorata).

Con la pasta che avanza possiamo fare dei biscottini da usare come decorazione finale o usare come accompagnamento a un buon caffè.

Per la crema all’acqua:

500 ml di acqua

2 uova intere e 1 tuorlo

150 gr di zucchero

1 limone non trattato (scorza e succo)

50 gr di farina

Scaldiamo  l’acqua con il succo del limone portandola quasi a bollore, teniamo da parte la scorza grattugiata finemente. Nel frattempo in una terrina sbattiamo le uova con la scorza del limone, lo zucchero e la farina, versiamo l’acqua a filo continuando a mescolare.

Portiamo a ebollizione a fuoco vivace continuando a mescolare finché non si addensa.

Lasciamo intiepidire e versiamola sul fondo preparato in precedenza. Decoriamo con i biscottini o con frutta fresca e lasciamo in frigo fino al momento di servirla.

crostata al limone con ruoli al posto del burro

Il risultato finale è un dolce fresco e leggero, altamente digeribile senza nessun retrogusto o odore particolare se non quello del limone.